Seleziona una pagina

La storia dell’Italia è ricca di artisti, architetti e ingegneri che sono diventati famosi nel mondo per le loro creazioni diffondendo lo stile Italiano.

Dalla moda alle moto, passando per le automobili e le bellezze architettoniche, l’Italia è da sempre la culla della cultura e della creatività. Ammirati e imitati in tutto il mondo, i geni italiani hanno contribuito a fare di questo paese uno dei luoghi più belli e affascinanti della terra.

Il genio italiano e l’indotto industriale dei dock

Generalmente, quando si parla dell’Italia l’attenzione cade immediatamente sui luoghi e sugli oggetti che sono diventati un po’ il simbolo di questo paese. Il Colosseo, la torre di Pisa, il Duomo di Milano ma anche la Vespa, la Fontana di Trevi e la Dolcevita per finire, poi, con caffè, spaghetti pizza napoletana.

Oltre queste magnificenze note e blasonate, però, c’è anche un’Italia fatta di ingegneri ed architetti più giovani che, spesso, emergono con fatica sulle luci della ribalta. Se in passato la creatività italiana nasceva ed esplodeva all’interno del belpaese; oggi, invece, per via della globalizzazione e di internet anche i geni italiani avvertono molto l’influenza delle creazioni realizzate oltreoceano. Il successo mondiale dei prodotti Apple, ad esempio, ha avuto ripercussioni sui geni creativi di tutto il mondo.

Oggetti come l’Iphone e l’Ipad, infatti, sono entrati a far parte della vita di milioni di persone in tutto il mondo e il grande successo di queste creazioni tecnologiche ha aperto la strada ad un indotto industriale di grandi proporzioni.

Dopo lo smartphone e il tablet, infatti, l’oggetto più desiderato dai fanatici di tecnologia è la dock station. Si tratta di una base su cui è possibile poggiare il proprio gioiello Apple per ascoltare la musica attraverso potenti casse.

La dock station, inoltre, permette anche di caricare la corrente al proprio Iphone, Ipad o Ipod. Insomma, una vera e propria diavoleria tecnologica che ha innescato nel mondo un’esplosione di creatività. Le principali aziende tecnologiche, infatti, nel giro di qualche anno, hanno immesso sul mercato la propria dock station. E, in molti casi, c’è stata grande fantasia. Alcune dock, infatti, hanno la forma allungata, stilizzata, ovale; altre, invece, sono buffe e somigliano a piccoli animaletti.

Una dock italiano: Rotaliana Diva

Anche l’Italia e gli italiani non sono rimasti insensibili al fascino delle dock station. Tuttavia, nel belpaese qualcuno ha colto l’occasione per creare un prodotto che nulla avesse a che fare con la maggior parte dei dispositivi cinesi venduti dai grandi centri commerciali.

Dante Donegani e Giovanni Lauda, infatti, hanno pensato di utilizzare il proprio ingegno architettonico per creare una dock dal design elegantissimo e rigorosamente italiano. La forma allungata di Diva (questo è il nome che hanno scelto per la loro dock station) fa di questo oggetto qualcosa di più che un semplice impianto stereo.

Si tratta, in effetti, di un moderno ed elegante complemento d’arredo che unisce al servizio per i dispositivi Apple, una lampada Led integrata perfetta per abbellire per uno studio o una scrivania. Una dock station, insomma, destinata a diventare un altro dei tanti must rigorosamente made in Italy.

Related Post